Ponte Milvio

Quanti di voi hanno mai fatto un’esperienza di pesca sul fiume Tevere nel tratto Romano? Quanti di voi hanno mai affrontato le correnti di Ponte Milvio con una red tag o un’imitazione di bruco?

Ponte-Milvio.jpgIl fiume Tevere, sulle cui sponde nasce una tra le città più importanti nel mondo intero. Un fiume che per molti anni è stato trascurato e lasciato in balia dell’inquinamento, del degrado e della sporcizia, ma che nonostante tutto, sa ancora regalare momenti di infinito candore e bellezza. Basta affacciarsi per capire quanto ancora potrebbe essere valorizzato questo fiume e le sue sponde.

Tutt’oggi abitato e frequentato da molte specie animali come le nutrie, germani Reali, Gabbiani di tutti i tipi; e poi i giunchi e la cornice alberata che contorna le sponde in questo stupendo tratto di fiume.

Spesso snobbato da tutti i tipi di pescatori per via della sporcizia, dei topi e magari anche dalla vergogna di andare in giro per Roma con stivali e canna da pesca…

12072008002.jpg

Ma almeno per chi pesca a mosca è un’esperienza che è assolutamente da provare. Non parliamo delle solite trote o della classica riserva con panorama mozzafiato, ma di una delle più grosse concentrazioni di Cavedani, Savette e Scardole di grossa taglia divertentissime da insidiare.

Ho pescato per tre pomeriggi di fila usando mosche secche di colore nero/marrone e questi che vedete nelle foto sono stati catturati con delle “red tag” (amo 14) pescando con la tecnica classica TLT in “battuta”di coda di topo con tip dello 0.20

Sono frequenti anche ferratone su cavedani di grossa taglia in grado di portare la lenza in mezzo al correntone del fiume portando via tutta la coda e parecchi metri di backing…e li ragazzi se non avete un tip “ignorante”…. ve li giocate senza nemmeno avere capito di che forma erano….

15072008001.jpg

Un consiglio per chi vuole cimentarsi in questa esperienza  è quello di scendere sul fiume dal versante orientale. Un punto di facile approdo infatti è la sponda che dà verso P.zza Mancini. Si accede comodamente da una discesa sterrata che arriva fino alla banchina e dove ci si può fermare in tantissimi punti. Questo tratto di fiume presenta tutte le velocità d’aqua che si possono immaginare; tratti lenti, veloci, intermedi, ricircoli e fermi

Ti è piaciuto questo articolo?

CONSIDERA SEMPRE UNA DONAZIONE.

Grazie

[paypal-donation]

About Marco