Lucci assetati

Francesco Iapaolo

Piccolo Luccio - lago di Guardialfiera

Quello che mi sono trovato di fronte sabato scorso al lago di Liscione,dopo 5 mesi di latitanza a pesca di trote a mosca,è stata una scena agghiacciante.La siccità di questa estate ha colpito massicciamente il lago,tanto da far scendere il livello in modo preoccupante(fino a 10 metri rispetto allo scorso anno) e riducendo la pescosità di tutte le specie ittiche presenti( luccio,persico trota,carpe ecc.).

Lago di Guardialfiera

Lago di Guardialfiera

Il lago di Liscione,si estende nei territori di Larino,Casacalenda e Guardialfiera(provincia di Campobasso).Realizzato nei primi anni ’80 sbarrando con una diga colossale le acque del fiume Biferno.Il lago ha una superfice di 1043 km2 e si trova a 125m slm;è usato come irrigazione e come uso di acqua potabile.
Ritornando alla scena agghiacciante di sabato,le speranze di cattura erano scarse,ma la voglia di pescare qualche luccio, la temperatura ottima,il tempo variabile,mi rinfrancavano.Ero lì, alle 7 in punto, pronto ad affrontare una avvincente mattinata di pesca a spinning!
Montata la mia Berkeley con il fido Alcedo(mulinello) riempito con un trecciato da 18,5 kg mi accingo alla riva, per altro molto infangata, con decisione.

luccio-lago-di-guardialfiera

Luccio lago di Guardialfiera

Scelgo un Martin da 28g palettato di arancione per via dell’acqua piuttosto torbida.Incredibile! al secondo lancio ne tiro fuori uno di 800g.Dopo averlo ossiggenato riguadagna svelto il suo nascondiglio. Mezz’ora dopo e a circa 500m l’uno dall’altro ne prendo altri 2 da 500g.Da lontano scorgo i resti di una casetta sommersa(mai vista prima),che per colpa della siccità affiora di poco.Decido di fare un lancio a filo delle mura e di colpo…….eccolo lì!,incredibile!,che meraviglia!,si aggancia un bell’esemplare che non ha nessuna intenzione di venire a riva,ma l’attrezzatura di turno non lascia scampo,e dopo avergliela fatta credere,lo tiro fuori facendogli la foto di rito.Sono le 11:00 e riposandomi su una pietra in riva al lago decido di chiamare il mio amico di pesca romano “de Roma”,Marco, per raccontargli la magnifica mattinata al lago di Liscione e per dirgli, che i Lucci erano sì assetati di acqua,ma anche assetati di rabbia!

di Francesco Iapaolo

About iapafra